L’implantologia dentale è una disciplina odontoiatrica che si occupa della sostituzione dei denti naturali mancanti.
La nostra struttura dal 1990 ha prodotto una casistica di più di 20000 impianti. La professionalità degli operatori e l’esperienza clinica permette di gestire dai casi più semplici a quelli più complessi, con risultati clinici di eccellenza.

Con l’inserimento chirurgico di viti in titanio nelle ossa mascellari è possibile ricostruire fedelmente l’aspetto del dente e restituire al paziente la funzionalità masticatoria, il comfort e l’estetica. Una volta inserita la vite nell’osso si applica una protesi (dente singolo o più denti) avvitata o cementata, che rimane fissa. In tal modo si evita di ricorrere al ponte tradizionale, che necessita di coinvolgere anche denti naturali spesso sani o di utilizzare protesi parziali/totali rimovibii; spesso queste ultime sono soluzioni esteticamente scadenti, mal sopportate dal paziente perchè poco stabili e psicologicamente inadeguate.

Gli impianti dentali permettono di risolvere e di affrontare tutti i casi di edentulismo (perdita parziale o totale dei denti naturali). Nei monoedentulismi la mancanza di un singolo dente è trattata con l’inserimento nell’osso di una vite in titanio, sulla quale può essere applicata una protesi fissa (cementata o avvitata) in grado di riprodurre esattamente la funzione e l’estetica del dente mancante, senza compromettere gli elementi naturali adiacenti.

Quando ci sono le condizioni cliniche favorevoli, gli impianti dentali possono essere caricati immediatamente dopo il loro inserimento nell’osso: si può posizionare le protesi sugli impianti dentali già dopo poche ore, senza attendere i tempi biologici necessari di tre/sei mesi per l’osteointegrazione.

Il carico immediato risulta molto affidabile nei monoimpianti sui denti frontali, dove il carico masticatorio è decisamente limitato, con il grande vantaggio di risolvere velocemente situazioni ad elevata valenza estetica.

Il carico immediato si può dimostrare altrettanto affidabile nei casi di protesi più estese (almeno tre impianti dentali) nei settori posteriori, dove il carico masticatorio viene uniformemente distribuito senza compromettere l’integrazione degli impianti nell’osso.
Ottimi risultati si ottengono anche in caso di carico immediato su un’intera arcata (Full Arch).

Le procedure operative variano in base alle due seguenti casistiche di inserimento:
– da uno o quattro impianti dentali;
– quattro-sei-otto impianti dentali (Full Arch).

PROCEDURA OPERATIVA da uno o quattro impianti
Sono previste due sedute.
Nella prima seduta si esegue un’attenta valutazione clinica dei tessuti gengivali e radiologica del tessuto osseo.
La seconda seduta comprende una fase chirurgica ed eventualmente una  protesica. Nella fase chirurgica si procede con l’estrazione dei denti compromessi, se presenti, con l’inserimento degli impianti dentali .

Nella fase protesica, quando è possibile, si può inserire un elemento provvisorio che verrà mantenuto in bocca per almeno due mesi e mezzo.

Trascorso tale periodo si passerà alla fase finale con la preparazione della corona definitiva che verrà collegata direttamente all’impianto attraverso una vite ( protesi avvitata), o cementata su un perno che è avvitato all’impianto ( protesi avvitata).

PROCEDURA OPERATIVA per sei impianti (Full Arch)

Lo studio del dr. De Luca si avvale del protocollo NobelClinitian® della NobelBiocare.
Nella prima seduta vengono eseguiti tutti gli accertamenti diagnostici, per un corretto e completo piano di trattamento, e vengono prese le impronte per i modelli di studio e per la realizzazione della dima chirurgica (una sottile struttura in resina, utile per il posizionamento degli impianti nel punto esatto della progettazione) e del portaimpronte individuale.
Nella seconda seduta, la fase chirurgica prevede l’estrazione degli elementi dentari compromessi, se presenti, e l’inserimento degli impianti. Anche in questo caso i punti di sutura utilizzati sono riassorbibili e non necessitano di rimozione.
Sempre nella seconda seduta, nella fase protesica, si procede alla presa delle impronte.
Nella terza seduta, entro le 24 ore, è possibile la consegna delle protesi di Toronto (protesi avvitata).

CHIRURGIA MININVASIVA

Tutte le procedure chirurgiche utilizzate in implantologia, dal monoimpianto al trattamento Full Arch (edentulismi totali) sono eseguite nel rispetto dei tessuti osseo e gengivale, in modo da garantire una guarigione migliore e più veloce ed evitare il dolore post-operatorio.

ESTETICA
Grazie ad un’attenta progettazione, dove si valutano tutti i parametri clinici e le possibili variabili biologiche, si possono raggiungere risultati estetici di eccellenza.
L’implantologia ha dimostrato un’eccellente affidabilità con un alto tasso di successo

Ritorna su